Chair of Social Entrepreneurship - Società Italiana Filantropia

SOCIETA’ ITALIANA FILANTROPIA

Fondata nel 2007, la Società Italiana di Filantropia (“SIF”) è oggi l’associazione non-profit che in Italia raccoglie i principali attori arrivi nel campo della venture philanthropy:

– Fondazione Magnoni
– Fondazione Dynamo
– Fondazione Oltre Onlus
– Fondazione Permira
– Fondazione Seragnoli
– Rva Rasini – Viganò
– Kairos Partners Sgr

La mission di SIF è essere l’associazione leader in Italia per la venture philanthropy, all’avanguardia nel modello di implementazione della filantropia evoluta con modelli che non si limitano alla semplice donazione monetaria, one-shot e di breve termine, ma implicano un contributo professionale da parte dei donatori/investitori che mettono a disposizione capitali, assistenza tecnica e competenze professionali.

In particolare, SIF mira ad essere il punto di riferimento in Italia delle organizzazioni filantropiche.

OBIETTIVI

  • Educare, promuovere e implementare la venture philanthropy in Italia e quindi il concetto di intervento sociale più pro-attivo e con maggiore valore aggiunto che non si limita alla tradizionale donazione economica ma implica l’impegno a travasare anche competenze e know how manageriali
  • Implementare la cultura della filantropia in Italia e l’imprenditorialità sociale, con una leadership, un network, fonti informative e modelli di intervento sociale innovativi, favorendo lo sviluppo di professionalità nel campo delle iniziative private nel sociale
  • Creare una visione più ampia della filantropia che includa dalla semplice donazione all’investimento sociale vero e proprio
Società Italiana FIlantropia
Società Italiana FIlantropia

PROGETTI

La SIF ha istituito presso l’Università L. Bocconi la cattedra ”Chair of Social Entrepreneurship”.
La cattedra è stata istituita per raggiungere i seguenti obiettivi:

  • Introdurre e approfondire i concetti, le pratiche, le opportunità e le sfide della venture philanthropy e della social entrepreneurship
  • Coinvolgere gli studenti in un processo di apprendimento comune, per giungere ad una comprensione più profonda di un campo in continua evoluzione
  • Promuovere innovazione di modelli di intervento (per esempio, modelli che coinvolgano anche il pubblico per conseguire maggiore impatto sociale)
  • Creare un vero e proprio forum per approfondire la consapevolezza e la comprensione della venture philanthropy in Italia
  • Creare network di filantropia in Italia e collegamenti con le più importanti realtà di settore internazionali
  • Supportare i soci SIF nella loro attività di filantropia
  • Attrarre nuove persone e talenti verso il sociale promuovendo la “Social Entrepreunership” (Cattedra di “SE”, Università Bocconi, Milano – sponsorizzata da SIF)

BENEFICI PER GLI ASSOCIATI SIF

  • Networking: appartenenza ad un gruppo unico nel suo genere di filantropi “attivi” e altri operatori del settore degli investimenti sociali in Italia e a livello internazionale
  • Servizio di consulenza prestato da una rete di professionisti (in materia legale, fiscale, amministrativa, …) e dagli stessi soci fondatori SIF sulla base delle esperienze acquisite
  • Formazione professionale mediante conferenze, seminari di training e informativa proveniente dalle ricerche Bocconi (sponsorizzate da SIF)
  • Stageurs provenienti dalla cattedra di SE dell’Università Bocconi.

I fondatori della SIF, grazie alle proprie competenze acquisite nei rispettivi business/ realtà orientate al profitto, dispongono di risorse e di competenze manageriali che consentono loro di offrire soluzioni efficaci ai problemi sociali, nonchè rappresentare dei partner professionali ed efficienti per i settori non profit, accademico e pubblico.

La SIF ha inoltre commissionato all’Università Bocconi una ricerca sul Philantropy Management e la Social Entrepreneurship:

  • Stato dell’arte nell’ambito di philanthropy management e strategic philanthropy
  • Relazione tra philanthropy e social entrepreneurship: fattori che influenzano la formazione e diffusione di imprese sociali
  • Opportunità e criticità organizzative nella formazione di start-up sociali
  • Strumenti a supporto dei processi di crescita
  • Modalità di bilanciamento tra dimensione economica e sociale nei processi di gestione e relativi effetti a livello micro, meso e macro
  • Evoluzione del contesto di riferimento e ruolo per i diversi attori (finanziamento, consulenza, mercato del lavoro).

Società Italiana FIlantropia

DONA ORA

Sostieni anche tu i progetti della Fondazione Magnoni

DONA ORA